articoli ricette eventi e tutorial sul fritto, migliori fritti d'Italia e migliori friggitorie italiane segnalate
@friggitalia è anche Social
facebook instagram twitter
ricette, articoli, video, news e friggitorie segnalate

Ricetta originale del supplì di riso romano con ragù di carne


Come preparare il Supplì romano tradizionale
Ricette di Friggitoria Fritti Italiani Supplì di riso con ragout di manzo
Cappello da Chef. Fritto italiano Chef: Elena Romano
Collaborazione in Cucina Cucina di Redazione: Choice of Taste
Difficoltà Cucinare il Fritto Difficoltà:  ********** (4/10) – medio/bassa
Tempi di cottura per friggere Tempi: 90′ (+raffreddamento riso)
Costi Cucinare Frittura Costo: €€€€€ (in relazione alla materia prima) 
Scarica Ricette in PDF ebook cucina Scarica la Ricetta [.pdf]

Video ricetta del vero supplì di riso della tradizione romana e laziale

Ingredienti per la preparazione del supplì di riso al ragù di manzo
 Per il ragout di manzo

  • manzo macinato – 500gr
  • passata di pomodoro – 1lt
  • sedano, carota e cipolla di Tropea – QB
  • sale e pepe (se piace) – QB
  • olio EVO – QB

Per il supplì

  • Riso Carnaroli  (o Arborio o Vialone Nano) – 500gr
  • mozzarella grande – 1 (o 2 bocconcini)
  • pecorino romano – 100gr
  • uovo intero – 1
  • pangrattato – QB
  • sale e pepe – QB

Per friggere

  • Olio di Arachidi – 1lt
Prodotti Utilizzati in Questa Ricetta

  • Macinato di Manzo
  • Passata di PomodoroCucina Romana
  • Sedano, Carota, Cipolla di Tropea (Prod. Propria)
  • Sale
  • Pepe
  • Olio Extra Vergine di Oliva (Prod. Propria)
  • Riso Carnaroli
  • Mozzarella: Bocconcini di Fiordilatte
  • Pecorino Romano
  • Uova Allevate a Terra con Galline Libere
  • Pangrattato
  • Olio di Arachidi

Preparazione del supplì al telefono con ragù di manzo, mozzarella e pecorino
Per il Ragout di Manzo

  1. Tritare finemente sedano, carota e cipolla (preferibilmente cipolla rossa di Tropea o, in alternativa, cipolla gialla o lo scalogno).
  2. In una casseruola versare un po’ d’olio extravergine d’oliva insieme al nostro trito aromatico.
  3. Lasciar soffriggere a fuoco basso per qualche minuto.
  4. Aggiungere il macinato di manzo, mescolare e lasciar cuocere a fiamma bassa fino a raggiungere la cottura desiderata.
  5. Aggiungere la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua.
  6. Lasciar cuocere a fuoco lento fino a ottenere un ragù sufficientemente ristretto ma morbido.

Per il Risotto base adatto al Supplì

  1. Cuocere il riso (Carnaroli, Arborio o Vialone Nano) in abbondante acqua salata.
  2. Due-Tre minuti prima del tempo di cottura indicato, scolare il riso.
  3. Unire il ragù al riso e amalgamare bene aggiungendo anche il pecorino romano. IMPORTANTE: la quantità di ragout utilizzata deve essere tale da non rendere troppo lento il prodotto finale. Per un supplì ottimale il riso deve rimanere compatto.
  4. Lasciar raffreddare il tutto.

Preparare il Supplì di Riso

  1. Tagliare la mozzarella a strisce fino a ottenere dei parallelepipedi di circa 6-8 cm ovvero di poco inferiori della lunghezza del supplì che vorremmo ottenere (circa 10 cm). La mozzarella deve raggiungere entrambi i capi del supplì!
  2. Una volta raffreddato il riso al ragù aggiustare di sale e, se piace, aggiungere il pepe.
  3. Aggiungere un uovo intero e amalgamare con cura.
  4. Preparare in un piatto il pangrattato e iniziare a preparare i supplì.
  5. Prendere il riso, in quantità necessaria, e lavorarlo compattandolo con le mani “a conca” fino a ottenere la caratteristica forma a fuso (o siluro). La forma tipica del vero supplì romano.
  6. Operare un solco centrale per tutta la lunghezza del supplì e inserire una striscia di mozzarella.
  7. Passare il supplì ottenuto nel pangrattato fino a ricoprirlo tutto. Ripetere l’operazione fino ad ottenere il numero di supplì desiderato.

Friggire il Supplì di Riso

  1. Ottenuti i nostri supplì, possiamo iniziare a friggerli.
  2. Adagiare in un piatto della carta assorbente per fritti.
  3. Mettere in una casseruola o in una padella adatta alla frittura (o in friggitrice) l’olio di arachidi (chi volesse può utilizzare un olio EVO gentile). La quantità di olio deve essere tale da coprire completamente il supplì.
  4. Portare l’olio a temperatura adatta per friggere. Per controllare il raggiungimento della temperatura adeguata per friggere i supplì, utilizzare uno stecchino; mettere la punta dello stecchino nell’olio e se inizia a friggere intorno da subito il nostro olio è pronto.
  5. Adagiare i supplì a uno a uno nell’olio bollente, senza ammassarli, e lasciarli friggere fino a ottenere un colore dorato (non girare i supplì finché non sia ben dorati)
  6. Girare i supplì già dorati una sola volta senza lasciarli scurire troppo.
  7. Infine scolarli e riporli sulla carta assorbente. Ripetere l’operazione fino alla cottura dei supplì desiderati.

Il nostro supplì è deve ora superare la prova “telefono”! Al fine di controllare la perfetta riuscita del supplì tradizionale romano, aprirlo orizzontalmente dal centro e controllare che la mozzarella fili da un capo all’altro del supplì. Ed ecco il “Supplì al Telefono”.

“Cosa dice, appena cotto, un supplì al telefono?… PRONTO!”

a cura di
friggitalia.it
5 dicembre 2016

Chef: Elena Romano

Riferimento bibliografico
Romano, E. (2016)
Supplì al telefono con ragout di manzo, mozzarella e pecorino.
Friggitalia.it – Choice of Taste edizioni, 05.12.2016